Vai a…
#noisiamoprontisu Google+#noisiamopronti on YouTube#noisiamopronti on LinkedInRSS Feed

21 maggio 2018

Un manifesto per i 40mila del Movimento #noisiamopronti


Cari colleghi:

A livello globale i dioscuri della professione INFERMIERE hanno un solo vero spauracchio: la Democrazia e la freschezza del Movimento #noisiamopronti.

Alcuni, forse molti, si autoproclamano paladini della democrazia da anni, secoli a volte, ma solo per negarla e sopprimerla nella pratica.

Quello che un tempo fu il governo di pochi, il governo della ignoranza, oggi è il loro incubo.

La professione INFERMIERE avrebbe potuto essere la tedofora della democrazia, dimostrando come si può crescere come professionisti e far crescere la nostra società. Disgraziatamente una burocrazia scellerata ci ha imbrigliati, ma ci sentiamo uniti malgrado la diversità e le sofferenze patite da tanti di noi.

Siamo cresciuti nelle difficoltà, in seno al collasso del vecchio Sistema che si nasconde e si ricicla in un inganno illegittimo: un processo decisionale, fortemente politico, opaco e imposto dall’alto viene presentato come “apolitico”, “tecnico”, “procedurale” e “neutrale”. No signori, quelli siamo noi di #noisiamopronti, ci potete combattere, magari sopravvivere politicamente, ma alle prossime elezioni verrete spazzati via!

Il prezzo di questo inganno è stato la notte della democrazia per gli Infermieri, ma stiamo per aprire le finestre, anche con politiche di rinnovamento.

Non vogliamo attaccare le Istituzioni, no, vogliamo rinnovarle democraticamente.

COME, le nostra priorità assoluta sono:

  • Totale trasparenza nel processo decisionale
  • Urgente ridistribuzione delle istituzioni ordinistiche (ad ogni livello) nel perseguire politiche innovative che effettivamente affrontano il tema di occupazione, incentivo, istruzione e direzione a totale appannaggio degli Infermieri
  • Totale incompatibilità, morale e di principio ancor prima che legale, con incarichi collaterali: sindacali, rappresentativi di altre istanze diverse dalla professione INFERMIERE.

Questo faremo, e una volta curate le nostre prime piaghe faremo altro; il nostro obiettivo a medio termine è istituire un’assemblea costituente di una piattaforma contrattuale autonoma che includa:

  • Contratto autonomo,
  • Fine del rapporto esclusivo,
  • Dirigenza Generale ospedaliera,
  • Infermiere di famiglia,
  • Autonomia decisionale.

Siamo mossi da valori alti, nobili, abbiamo una base giovane e meno giovane, ma motivata della Libertà, dalla Tolleranza e dell’Immaginazione, possibile e attuabile grazie a una maggiore Trasparenza, una Solidarietà vera e una Democrazia autentica. Siamo 40.000…

Il cambiamento è appena cominciato.

#noisiamopronti!

Altre storie da#noisiamopronti