Breaking News

“Si vede dagli occhi che sei determinata. Sono anni che combatto, ci credo e firmo”

Essere Ambasciatrice per questa raccolta firme ha generato in me molte emozioni.
La sensazione di farcela davvero nel’ascoltare una collega, ormai prossima alla pensione, dirmi senza tante spiegazioni: “Se è per il bene degli infermieri firmo subito!”
La sensazione della speranza quando mi hanno detto: “Ho visto in questi mesi le foto e i vari post del movimento. Ti stavamo aspettando!”
La sensazione di gioia quando mi hanno detto: “Si vede dagli occhi che sei determinata. Sono anni che combatto. Ci credo e firmo”
E tra queste firme ci sono Infermieri, Coordinatori Infermieristici e Dirigenti.
Ma ho percepito anche la sensazione di terrore, letta negli occhi di chi mi diceva: “Mi rinnovano il contratto tra un po’…non vorrei…..” ed è stato inutile spiegare che non avrebbe inficiato. La paura ha avuto la maggiore.
La sensazione di rabbia nel sentire adepti del sindacato rispondermi: “È da anni che portiamo avanti queste proposte. Se vuoi ti unisci a noi!” o “Ci state rubando il lavoro?”, come se far valere le proprie proposte fosse ora una colpa! Prima di essere Infermieri siamo liberi cittadini e il portare avanti le proprie idee non deve avere il nome di un sindacato o il colore di una bandiera politica.
Ecco, vorrei dire a coloro che hanno generato in me sensazioni negative che per fortuna siete stati la minoranza. E per vostra gran sfortuna quando ce la faremo, perché ce la dobbiamo fare, non potrete gioire con noi! Perché anche usufruendo dei cambiamenti, resterà in voi la consapevolezza di non averne voluto far parte.

Flavia Damiano

 

Shares