Vai a…
#noisiamoprontisu Google+#noisiamopronti on YouTube#noisiamopronti on LinkedInRSS Feed

25 maggio 2018

L’Ordine è legge! Ora vigiliamo sui decreti attuativi


Cam4Heroes / Pixabay

Il Presidente della Repubblica, come da sue prerogative, ha firmato la legge per la Riforma degli ordini e le sperimentazioni cliniche approvata dal Parlamento il 22 dicembre scorso.
Per la completa attuazione della legge ci vorranno molti decreti e atti attuativi.

Decreti Attuativi? Sta a Noi vigilare

Una volta approvate, le nuove norme hanno spesso bisogno di dettagli pratici e tecnici per essere applicate. È il secondo tempo delle leggi, e dalle aule del parlamento si passa alle stanze della burocrazia. Un passaggio necessario ma che rende l’iter lungo e complesso.

Il processo legislativo in Italia è complesso e lungo, e coinvolge numerosi attori, non solo il parlamento. Deputati e senatori sono titolari dell’iniziativa legislativa: le loro proposte e il lavoro in aula e nelle commissioni è un contributo imprescindibile alla formazione delle norme che regolano la vita nel nostro paese.
Ma si tratta solo di una prima parte del lavoro.

Dopo l’attività di parlamento e governo comincia infatti un secondo tempo, altrettanto importante, ma più lungo e complesso. Dopo l’approvazione di una nuova legge capita spesso che aspetti pratici, burocratici e tecnici necessari per applicarla siano affidati ad altri soggetti istituzionali, principalmente ministeri. Che devono occuparsi dei cosiddetti decreti attuativi, provvedimenti necessari per completare gli effetti della norma stessa.

Si tratta di una fase molto particolare dell’iter legislativo, per due motivi. L’azione si sposta dal parlamento ai numerosi uffici competenti e le dinamiche politiche lasciano il posto a quelle burocratiche e tecniche. Inoltre i tipi di atti e di iter coinvolti si moltiplicano.

In aula si parla di disegni di legge (ddl), emendamenti e leggi, mentre negli uffici, si passa a decreti ministeriali, decreti del presidente della repubblica, provvedimenti direttoriali, deliberazioni cipe, protocolli d’intesa, linee di indirizzo, documenti di programmazione e altro ancora. ecc ecc ecc…

Passaggi naturali del processo di attuazione delle leggi, che vanno monitorati con continuità e fermezza.

Noi teniamo i fari accesi

 

Altre storie daEventi