Breaking News

Dalla rete: io, ex dirigente sindacalista, ora sono con voi!

Free-Photos / Pixabay

Condividiamo con Voi un pensiero scritto da una Ambasciatrice all’interno di una chat regionale del Movimento “#noisiamopronti.

“Buongiorno Pietro Giurdanella e colleghi tutti. Stamattina ho letto,come ogni mattina ultimamente, i commenti e i vari pensieri sul gruppo. Sono inevitabili! Lo scetticismo, il boicottaggio ed i colpi bassi metti in atto dall’uno e dall’altro per paura o semplicemente per consapevolezza di aver agito poco e male ci stanno tutti. Ho guardato per giorni questo movimento. Ho seguito con occhi scettici e guardinghi #NOISIAMOPRONTI.

Visto le bastonate prese negli anni (sono stata dirigente sindacale), era normale guardare da lontano cercando di capire il perchè di tanto clamore.

La gente è stanca, stanca di tanto menefreghismo e disinteresse da parte di chi dovrebbe tutelarci, nessuno escluso, tutti fratelli.
L’ARAN, I CONFEDERATI, I SINDACATI DI CATEGORIA non sono le sole realtà su cui vanno messi gli occhi e su cui vigilare, non sono “mostri” da abbattere, sono semplicemente lontani perchè noi li abbiamo alimentati con il nostro remissivo silenzio.

Ci sono le realtà sul territorio a farla da padroni. Ci sono le realtà delle strutture, dei reparti che macinano malcontenti silenti e rassegnativi. Nessuno agisce VERAMENTE, sta bene a tutti ed è solo paura. Ho sempre pensato che noi in xxxxx (omissis) ne fossimo un esempio invece scopro che siamo uno dei tanti esempi e non solo del sud. Cosa mi ha portato tutto ciò? Mi ha portato ad entrare come parte attiva nel movimento #NOISIAMOPRONTI!

VI HO ASCOLTATO (stavolta).
HO FATTO MIE QUELLE ISTANZE DA VOI PERSEGUITE. HO PORTATO NEL MIO TERRITORIO QUELL’ HASHTAG MALEDETTO O BENEDETTO DAI TANTI. IOSONOPRONTA!!
Caro Pietro ho letto della tua amicizia con la Senatrice Silvesto (non è un reato), la tua ex appartenenza alla CIGL (non è un reato), il tuo impegno come Presidente IPASVI di Bologna e le tue “malefatte presunte” sopraelencate (perdonami il termine ma per qualcuno sembra lo sia) non costituiscono alcun reato e sinceramente penso solo che noi siamo parte di una vita passata e futura, siamo tutti parte di una socialità fatta di amicizie ed impegni atti ad essere qualcuno in questa vita (per “essere qualcuno” non intendo essere arrivista ma semplicemente ESSERE).

Tu hai mostrato di saperci fare ed ESSERE.
Io sono XXX XXXX (omissis) infermiera di area critica del 118 di XXXX (omissis), lavoro da 20 anni in ambulanza, non sono nessuno, ho dato tutta me stessa per la mia Professionalità. Sono stata dirigente sindacale in passato, sono uscita e mantengo la mia amicizia con loro pur non essendo parte attiva (ho le mie buone ragioni). Sono una Volontaria e dono il mio tempo alla Croce Rossa Italiana. Non voto a destra ne a sinistra, non credo ai nostri politici, sono diversa da te Pietro? forse ni forse mah… non so.

Faccio schifo per questo? No signore, no miei cari colleghi, NO!
Sono semplicemente diversa e delusa. Se l’intento di questo Movimento di pensiero atto a risolvere pian piano i numerosi problemi che affliggono la Professione, e destinato alla nostra crescita avanti tutta miei cari amici, avanti tutta!
Se questa petizione è servita a compattare gli infermieri avanti tutta!
Siamo tutti stanchi e speriamo in qualcosa di serio, se questa petizione è servita a svegliare un pò tutti benvenga.
Se dovrà mutare in qualcos’altro nel rispetto di tutte le diversità esistenti: appartenenze politiche , sindacali e quant’altro benvenga!
Lavoreremo insieme per un cambiamento di rotta altrimenti saremo solo una semplice fotocopia e non credo vi sia questo nelle intenzioni del Movimento.

Il Movimento muterà, prenderà decisioni, si evolverà è normale. Per essere ascoltati serve un portavoce, serve la forza data dai numeri, serve potersi sedere ai tavoli nelle trattative con lo Stato, serve avere voce, serve una struttura articolata nel territorio.

I nostri peggiori nemici sono gli infermieri, siamo noi stessi, la nostra disgregazione, il metterci contro noi stessi e non saper agire in sinergia. #NOISIAMOPRONTI è una splendida opportunità. Tutto qua!

CI VUOLE TANTO CORAGGIO. BUON LAVORO!

Shares