Vai a…
#noisiamoprontisu Google+#noisiamopronti on YouTube#noisiamopronti on LinkedInRSS Feed

25 maggio 2018

Ho un sogno, quello di diventare infermiere di elisoccorso: “Vola solo chi osa farlo”


Ciao Pietro,

mi presento sono uno studente di Infermieristica dell’ultimo anno presso (omissis..).

Parto col dirti che anche io mi sono impegnato nella raccolta firme a livello universitario e non, organizzando delle lezioni frontali con (omissis..) per spiegare anche ai ragazzi dei primi anni, quanto conta questo cambiamento.

Io non sono un infermiere ancora, ma so le realtà dure che siamo costretti a vivere, e finalmente e dico c’è qualcuno che è riuscito a smuovere questa realtà.

Anche io da semplice studente o da semplice sognatore, sono stato attaccato da diciamo iNFERMIERI con la i minuscola, dicendomi che è solo una logica politica questa, che è solo un’invenzione di poco gusto.

La mia risposta è stata semplice, a volte nella vita ci ritroviamo ad amare il nostro lavoro, a viverlo così intensamente che per noi non diventa più un lavoro, ma un vero e proprio passatempo,

amo questa professione fin dal mio primo respiro, e voglio più di qualsiasi altra cosa che arrivi in alto

che si prenda ciò che è suo, che venga riconosciuta come professione della collettività, cioè una professione che nel sociale ha una rilevanza a dir quanto imponente.

Voglio cambiare tutta questa realtà fatta di “persone” (omissis..) che proibiscono l’evoluzione di alcune idee, voglio combattere e dire un giorno “c’ero anche io”.

Caro Pietro anche se non ti conosco, voglio dirti non arrenderti, parole dette da un semplice studente, ma che ti fa capire che il tuo movimento è entrato anche nei ranghi della professione infermieristica, là dove si plasmano gli infermieri, cioè l’università.

Ho un sogno, quello di diventare infermiere di elisoccorso ed ho fatto mia una frase, la stessa con cui ti lascio: “VOLA SOLO CHI OSA FARLO”.

Ciao Pietro e in bocca a lupo.

Domenico Cardamone

Altre storie daDal territorio