Vai a…
#noisiamoprontisu Google+#noisiamopronti on YouTube#noisiamopronti on LinkedInRSS Feed

21 maggio 2018

Qui fa freddo, ci andava solo un po’ più di tempo per scaldare i cuori!


Buongiorno Pietro, mi permetto il tu da collega se anche non ci conosciamo personalmente.

Sono Simonetta, sono infermiera in medicina da dieci anni, a febbraio sarò Infermiera di comunità e famiglia, e mi sto battendo nel mio piccolo anche per la visibilità e l’implementazione di questa specializzazione.

Vi ho chiesto di poter diventare ambasciatrice in Valle d’Aosta dove non c’era nessuno.

Ti abbiamo già spedito qualcosina, potrebbero sembrare poche, ma desideravamo (io e le persone che mi hanno aiutato) tu sapessi che non solo quelle firme sono sudatissime, una a una, quasi porta a porta, ma soprattutto sono le prime messe da gente che ci crede davvero, e che sta mettendo in moto qualcosa.

Qui come vedi dalle foto dopo i primi entusiasti, comincia a partire adesso dopo due tre giorni il tam tam di gente che mi chiede se raccolgo ancora… alcuni mi hanno cercato, altre volte ho aspettato ore per nulla nei bar, a volte solo per una o due firme dando appuntamenti su fb o su Messenger mentre aspettavo i figli fuori scuola o facevo la spesa…altri mi hanno chiesto dei fogli e stanno facendo la stessa cosa…

a volte l’aratro trova morbido, altre volte fatica tra i sassi… ma so che qualcosa succederà

Come raccontavo a dei colleghi, anche da me molti che hanno detto che firmavano e hanno poi accampato giustificazioni e molti mi hanno detto di aver ricevuto telefonate da amici o superiori, che consigliavano di non esporsi e di non firmare..e che quindi…

Dai ci credo proprio, bellissimo, finalmente, grazie.. meno male esistono persone così.. ma sai ..mi ha telefonato la caposala… Non dirlo eh…

Oppure “guarda io sarei l’unica qua, mi han detto che raccogli firme contro il Collegio è vero? Perché io firmerei pure, son stufa di pagare x niente‘ o ancora “‘mi han proprio detto di non firmare, io non son di ruolo, sai com’è‘.. , o “guarda tutte cazzate, ci fossimo tenuti mansionario era meglio“.. che onestamente … Mi fa cadere le braccia…

Ma siccome sono un inguaribile ottimista, e so che nel mio cuore io non sto facendo battaglie contro nessuno, ma semplicemente volevo portare un po’ d’acqua per una via in più al mulino della professione…raccolgo le braccia, ringrazio per quel che intanto ho ottenuto è mosso.. e vado avanti…

Non solo con le firme.. io spero che il ministero, Aran, sindacati, collegio, società..capiscano che è il momento, che siamo veri professionisti e ci meritiamo di essere riconosciuti.. e spero che iniziative come questa facciano semplicemente passare dal pensiero..all’azione, tutti insieme.

Come condividevo con alcuni colleghi, mi spiace non essere stata capita da tutti.. ma le etichette non mi spaventano. La gente ha bisogno di ingabbiare per sentirsi più sicura… Io sono una vecchia idealista.. e quando credo in qualcosa.. volo lo stesso.😘

Ti ringrazio e vi ringrazio, tutti per quello che state facendo, mi dispiace non aver avuto il tempo prima per dirtelo, ci tenevo.

Questa notte ho creato il gruppo WhatsApp per organizzarci meglio, ho detto che raccoglierò ancora, stanno arrivando un sacco di numeri di telefono..spero nell’effetto domino..qui fa freddo, ci andava solo un po’ più di tempo per scaldare i cuori!💗❣️

Ciao grazie.

Simonetta

Altre storie daDal territorio