Vai a…
#noisiamoprontisu Google+#noisiamopronti on YouTube#noisiamopronti on LinkedInRSS Feed

21 maggio 2018

COMUNICATO STAMPA: NOISIAMOPRONTI non resterà in silenzio


Domani 22 febbraio si svolgerà un ulteriore incontro tra l’Aran e le rappresentanze sindacali.
È possibile che l’incontro sia quello in cui si firmerà il Ccnl.
Il nostro Movimento con le sue oltre 65mila firme ha detto, evidenziato e ribadito le sue richieste e le sue aspettative con democratica fermezza.
Comprendiamo le difficoltà della trattativa ma crediamo si debba finalmente dare risposta alla ineludibile necessità di un vero riconoscimento del percorso di professionalizzazione e del livello di professionalità raggiunto e agito dagli infermieri in primis e dalle professioni sanitarie poi.
Un livello di professionalità e una costante dimostrazione di alte ed evolute competenze manifestate a 360gradi in primis dagli infermieri hanno permesso al sistema salute di reggere l’urto di razionalizzazioni, tagli, razionamenti.
Adesso le Rappresentanze sindacali, tutte, hanno la possibilità di indicare percorsi e di dare risposte attuali e di prospettiva a queste diffuse e sentite aspettative più e più volte manifestate. Nel sistema salute del Paese operano infermieri con grandi ed oggettive esperienze, con master, con lauree magistrali e con dottorati di ricerca.
Le competenze derivanti dalle esperienze che esprimono e dai percorsi formativi di cui sono in possesso, devono trovare visibile e diversificata risposta nel Ccnl nazionale e nella contrattazione decentrata. Se l’accordo fosse al ribasso, se non fosse individuato alcun percorso di tipo specialistico per gli infermieri laureati magistrali, il Movimento NOISIAMOPRONTI non resterà in silenzio e continuerà a dare voce alle esigenze e alle aspettative del mondo infermieristico.
Il Coordinamento Nazionale degli Ambasciatori del Movimento NOISIAMOPRONTI

Altre storie daEventi