Vai a…
#noisiamoprontisu Google+#noisiamopronti on YouTube#noisiamopronti on LinkedInRSS Feed

26 maggio 2018

Ancona, Desenzano, Genova. Quei colleghi hanno compiuto qualcosa di meraviglioso.


Chiunque in questi giorni, scorrendo la pagina Facebook di #noisiamopronti, avrà notato le facce sorridenti di colleghi che, armati di maglietta, bandiera e tanto tanto impegno, si recavano presso gli stand allestisti in 3 città italiane (Desenzano del Garda, Genova e Ancona). (link)

Quei colleghi hanno compiuto qualcosa di meraviglioso.

Non si sono limitati a rimanere chiusi nel loro reparto ad aspettare che qualcuno o qualcosa faccia valorizzare la professione. Ma sono andati in prima persona a parlare con i cittadini.

A spiegare che un infermiere, un Tsrm, una Ostetrica, un fisioterapista competente e specializzato è un bene per tutti, che non può creare danni ma solo benefici a chi ne riceve l’assistenza.

Hanno organizzato eventi per bambini, corsi BLSD, intrattenimento vario.

Se si vuole ottenere il riconoscimento e la valorizzazione della nostra professione bisogna, con orgoglio mostrarla agli altri e soprattutto crederci noi prima di chiunque.

Quei colleghi, appartenenti a fasce di età diverse, esperienze di vita e lavorative diverse, hanno dimostrato nel modo più concreto possibile di come sia possibile ottenere il riconoscimento “sociale” della professione.

Attraverso la comunicazione, il metterci la faccia e il portare l’orgoglio per la propria professione in piazza.

Genova

A chi ancora si domanda “ma concretamente come fa il movimento a ottenere tutti gli obiettivi ?” io rispondo: guardate le facce dei colleghi, guardate quello che hanno organizzato, guardate l’impegno che ci stanno mettendo per dare una “buona immagine della Professione”, non stanno seduti dietro una tastiera ad elencare le loro delusioni ma si sono messi in movimento .

Dopo di che siediti e rifletti su ciò che fai tu e su ciò che potresti fare.

Elena Sforzi

 

 

 

Ancona

Genova

Desenzano

 

Ancona

 

Desenzano

 

Genova

Desenzano, Ancona, Genova. E’ #NSPDay!

#NSPDay4 Ancona: “Avverto che davvero c’è speranza per il cambiamento”

#NSPDAY4 Desenzano del Garda – “Il movimento sarà il loro futuro”

Lascia un commento

Altre storie daNotizie