Breaking News

#NSPDay4 Ancona: “Avverto che davvero c’è speranza per il cambiamento”

Le stazioni e gli aeroporti, è risaputo, sono i custodi delle emozioni. Quelle vere, quelle più profonde! Assistono quotidianamente a timori, speranze, amori, amicizie, addii, arrivederci, ritorni… Oggi sono tornata un po’ indietro nel tempo, quando salire su un treno per l’una o l’altra destinazione, mi portava in una realtà che conoscevo e che amavo. Quando sono partita questa mattina avevo il timore che fosse solo un sogno… in effetti non ho mai conosciuto personalmente i colleghi con cui ho condiviso questa giornata!

Invece, scesa dal treno, era lì ad aspettarmi Alessandro, molisano come me, trapiantato ad Ancona per lavoro, lontano dalla sua casa. Ci siamo subito riconosciuti, e superato l’imbarazzo di chi ha avuto soltanto contatti telematici, abbiamo iniziato a conoscerci. È stato semplice abbiamo un obiettivo comune, il nostro contatto è stato questo! Arriviamo in Piazza, c’era già tanto fermento, riconosco subito Michela… senza di lei non ci sarebbe stato nessun #noisiamoprontiDay Marche-Molise! Era in fermento, ma quando sente la mia voce ferma il mondo… e subito mi mette a lavorare… d’altro canto sono lì per quello, no?

Accogliamo le Associazioni che condivideranno con noi le prossime ore, diamo loro supporto logistico, si gonfiano palloncini, si sistemano bandiere e tante “mini-Anne” da preparare per essere rianimate dai piccoli! Il lavoro continua, sembriamo tante instancabili formichine con la maglietta griffata #noisiamopronti… ci sono i poster da sistemare sui cavalletti, se ne sta occupando Marco, anche lui appena mi vede mi riconosce… caspita non sapevo di avere amici anche ad Ancona!!

Il tempo scorre, un appuntamento anconetano ci ruba un po’ la scena… e allora? …che si fa? Semplice: prendiamo i palloncini e andiamo noi a presentarci ai cittadini! Alcuni ci guardano incuriositi, altri con timore, atri ancora con interesse. Alcuni ci ascoltano, alcuni cercano di sfuggire! Diamo a tutti un appuntamento nella “nostra” piazza. Dopo un po’, attirati anche da un po’ di musica, iniziano ad avvicinarsi alcune famiglie: Michela è pronta, a lei l’onore di iniziare i lavori! Tutte le associazioni si presentano e i primi bambini ricevono l’attestato di Soccorritore-Eroe targato #noisiamopronti!

Tutto procede per il meglio, ogni Associazione ha il suo spazio, i bambini più piccoli il loro palloncino, i bambini un po’ più grandi il loro attestato! I video del nostro Movimento vengono proiettati! Rimane una sola cosa: la coreografia! Siamo pronti anche per il flash mob… un successone! Tutti i ragazzi delle varie associazioni si uniscono a noi per la coreografia creata su misura per noi!

Ora il tempo stringe, è domenica e nessuno vorrebbe far tardi per il pranzo! Aspettiamo che si diradi un po’ di gente e in men che non si dica, riportiamo la Piazza che ci ha accolti al suo aspetto quotidiano. Ritorna ad essere una semplice Piazza, senza musica, senza gonfiabile, senza tanti colori che caratterizzano le nostre amiche Associazioni. Bisogna ritornare in stazione per tempo, altrimenti perdo il treno! Questa volta sono scortata dai tutti i miei colleghi Ambasciatori del Movimento. Questa volta prendo il treno per tornare alla mia vita di sempre!

Questa volta al posto del timore avverto che davvero c’è speranza per il cambiamento. Avverto l’amore impiegato per la riuscita di questo evento! Avverto che può nascere l’amicizia quando c’è un interesse e una passione comune! Avverto che non si tratta di un addio ma di un arrivederci! Avverto che questa è la strada giusta da percorrere se vogliamo valorizzarci come professionisti e anche più semplicemente come persone.

Letizia Tarasco, Ambasciatrice del Movimento

Lascia un commento

Shares