Breaking News

Le aggressioni al personale sanitario sono un crimine!

ATTI DI VIGLIACCHERIA!!!
SONO INACCETTABILI I CONTINUI EPISODI DI VIOLENZA NEI CONFRONTI DI CHI SI PRENDE CURA DEL PROSSIMO.

ATTI DI VIGLIACCHERIA!!!
SONO INACCETTABILI I CONTINUI EPISODI DI VIOLENZA NEI CONFRONTI DI CHI SI PRENDE CURA DEL PROSSIMO.

Ultimo grave episodio è quello successo a Napoli al personale del 118. Un passante con un paletto di ferro ha rotto il vetro di un’ambulanza mentre il mezzo stava trasportando in codice rosso un paziente mettendo a repentaglio l’incolumità del medico, dell’infermiera e del paziente già di per se grave. Quest’atto incomprensibile ha provocato traumi ed escoriazioni all’infermiera.
Ma questo è solo uno degli ultimi casi, minacce, intimidazioni, sputi, pedate, schiaffi, morsi, bastonate, stalking ma anche violenza fisica.

L’aggressione proviene non solo dai pazienti ma anche dai parenti od accompagnatori più frequentemente nei nei luoghi di attesa dei Pronto Soccorso ed al personale del 118.
Il consiglio da dare ai colleghi è quello di denunciare sempre questi atti incivili alle autorità per permettere a Polizia e Carabinieri di poter agire con fermezza. Infatti secondo uno studio l’80% dei casi NON viene denunciato.
A volte succede l’irreparabile con situazioni che sfociano in casi gravi di omicidio.
Non posso non ricordare, con enorme tristezza, la Dottoressa Labriola uccisa a Bari nel 2013 nel suo luogo di lavoro.
#nondevepiusuccedere
#bastaviolenze

Ma questo è solo uno degli ultimi casi, minacce, intimidazioni, sputi, pedate, schiaffi, morsi, bastonate, stalking ma anche violenza fisica.

L’aggressione proviene non solo dai pazienti ma anche dai parenti od accompagnatori più frequentemente nei nei luoghi di attesa dei Pronto Soccorso ed al personale del 118.
Il consiglio da dare ai colleghi è quello di denunciare sempre questi atti incivili alle autorità per permettere a Polizia e Carabinieri di poter agire con fermezza. Infatti secondo uno studio l’80% dei casi NON viene denunciato.
A volte succede l’irreparabile con situazioni che sfociano in casi gravi di omicidio.
Non posso non ricordare, con enorme tristezza, la Dottoressa Labriola uccisa a Bari nel 2013 nel suo luogo di lavoro.
#nondevepiusuccedere
#bastaviolenze

Oliva Vito Nicola

Lascia un commento

Shares