Vai a…
#noisiamoprontisu Google+#noisiamopronti on YouTube#noisiamopronti on LinkedInRSS Feed

25 giugno 2018

Elezioni OPI Torino: ecco gli Infermieri in MovimenTO


È iniziato il conto alla rovescia per l’elezione del neonato Ordine delle Professioni Infermieristiche di Torino e da più parti si vuole comprendere il significato che ha per ogni infermiere il partecipare a questo organismo di rappresentanza.

Nei nostri ospedali, nelle nostre cliniche private o case di riposo, così come su tutto il territorio l’infermiere è chiamato a una profonda trasformazione del proprio paradigma assistenziale: è approfondita la formazione attraverso il Corso di Laurea, si sono sviluppate diverse tipologie di master in grado di aumentare le competenze avanzate di ogni professionista, fino ad arrivare alla Laurea Magistrale e alla possibilità di ricoprire incarichi dirigenziali all’interno delle Aziende Sanitarie.

La nascita del nuovo OPI, chesupera i Collegi Professionali, si muove in questa direzione: restituire all’infermiere quello status di professionista responsabile dell’assistenza.

Andare a votare nei prossimi 16-18 giungo (dalle 8 alle 18) è un modo per riconsegnare quella dignità professionale da troppo tempo voluta dagli infermieri che nel tempo si sono allontanati dagli organi di rappresentanza, contribuendo – in tal modo – alla disaffezione verso il Collegio prima, ora verso l’OPI.

E perché votare “Infermieri in movimenTO”?  Perché siamo Infermieri, come TE! E come te inseriti nelle diverse realtà clinico-assistenziali.

Abbiamo scelto di autofinanziarci perché crediamo e vogliamo essere LIBERI nel nostro agire da ogni influenza esterna: questo non ci permetterà di regalare cene di rappresentanza né gadget costosi o crediti ECM; vi potremo –però – offrire la nostra passione, la nostra professionalità e il nostro impegno.

Crediamo in un OPI in grado di dialogare con ogni sindacato, senza sposarne nessuno: questo per salvaguardare la nostra libertà e per lavorare al bene dell’infermieristica da angolazioni diverse.

Pensiamo che un ordine professionale debba interagire con le diverse amministrazioni locali quali Regione, Provincie e/o Città metropolitane instaurando efficaci sistemi di rete.

La nostra libertà si declina anche nel non poter attingere a canali preferenziali ufficiali: per raggiungere le persone ci avvaliamo della forza delle nostre idee e nel passaparola che fanno i nostri followers.

Per questo e per molto altro chiediamo il tuo sostengo: i prossimi 16-18 giugno…Vieni a Votare,

I candidati della Lista Infermieri in MovimenTO

Lascia un commento

Altre storie daNotizie