Breaking News

Vaccini, Ageop:“Depotenziare obbligo è scelta scellerata”

ROMA – “Depotenziare l’obbligo vaccinale è una scelta scellerata”. Da Bologna, Ageop ricerca onlus (l’associazione bolognese che da oltre 30 anni assiste i bambini affetti da cancro e le loro famiglie) esprime “forte allarme” per l’annuncio dalla ministra della Salute, Giulia Grillo: una circolare che apre alla possibilità per i genitori di autocertificare la vaccinazione in sostituzione del certificato rilasciato dalle Ausl per l’iscrizione a scuola.

“Esprimiamo perplessità e preoccupazione- afferma la responsabile Ageop, Francesca Testoni- verso una decisione che rischia di vanificare gli effetti positivi prodotti sulla soglia di copertura vaccinale dal decreto-legge prevenzione vaccinale. Una decisione come quella annunciata dalla ministra mette a rischio il diritto di frequentare la scuola per i bambini oncologici, immunodepressi e affetti da altre patologie e condizioni che ne impediscono la vaccinazione. Per questi bambini la protezione di comunità è l’unica protezione da malattie che per loro potrebbero risultare letali”.

Leggi anche: Vaccini, per l’iscrizione a scuola basterà l’autocertificazione

Ageop sottolinea come il fatto di sdoganare l’autocertificazione crei un intervallo temporale tra l’ammissione e il controllo previsto da parte delle Ausl “in cui non è garantita la salute pubblica“. E invece “è obbligo dello Stato garantire il diritto alla salute di tutti i cittadini anche e soprattutto dei più fragili e indifesi”. Ma, evidentemente, per Ageop si sta imboccando la strada opposta: “Con questo atto del ministero lo Stato viene meno alla sua responsabilità e al suo compito di vigilanza e controllo sulla salute pubblica. Questa funzione non può essere demandata ad altri, genitori e dirigenti scolastici, e non è chiaro chi si assumerebbe in questo caso il controllo del rischi connesso all’ammissione nelle comunità scolastiche di bambini su cui non c’è certezza di adeguata copertura vaccinale”.

Ageop è stata, “fin dalla prima ora, al fianco dell’assessore alle politiche per la salute dell’Emilia-Romagna, Sergio Venturi che per primo ha ravvisato la pericolosità legata al calo della copertura vaccinale e l’importanza dell’introduzione dell’obbligatorietà per la prevenzione delle malattie. Se la lettura della circolare ministeriale dovesse confermare questa linea, Ageop si farà promotrice di qualsiasi iniziativa che possa contrastare tale scellerata decisione che mette a repentaglio l’incolumità dei bambini più fragili“.

Ageop dal 1982 anni accoglie e assiste i bambini malati di tumore e le loro famiglie e finanzia la ricerca scientifica nella lotta al cancro infantile; ha sostenuto la realizzazione del quarto e quinto piano di Oncologia pediatrica del Policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna, creando un reparto all’avanguardia e a misura di bambino.

Fonte www.dire.it

Lascia un commento

Shares