Breaking News

Vaccini, #Noisiamopronti scrive ai Presidenti delle Regioni

Dal Parlamento arriva la prima deroga alla necessità di produrre la certificazione vaccinale per i bimbi in età scolare. Il Ministro della Salute Grillo, per giustificare la scelta commenta sul suo profilo Facebook: “Garantiremo a tutti i bambini immunodepressi, quelli che non possono scegliere se vaccinarsi o meno, l’adeguata collocazione in classi in cui è assicurata la copertura vaccinale”.

Per contrastare questa deriva demagogica e per sostenere i programmi vaccinali il Movimento #Noisiamopronti lancia un appello ai Presidenti ed agli Assessori alla Salute delle Regioni.

Di seguito la lettera firmata dalla Presidente dell’Associazione #noisiamopronti Nicoletta Rizzato.

Chi scrive é un gruppo di infermieri e di professionisti sanitari, appartenenti al Movimento #NoiSiamoPronti”, che intende esprimere il proprio dissenso verso la paventata possibilità di revocare o posticipare l’applicazione dell’obbligo previsto dalla Legge 119/17 in materia di prevenzione vaccinale.

In quanto professionisti che agiscono secondo un codice etico in linea con quanto previsto dai rispettivi Codici Deontologici, il Movimento “#NoiSiamoPronti” si impegna attivamente nella tutela della salute, nella prevenzione e nella cura delle malattie del singolo e della collettività.

La legge 119, garantisce e tutela L’effettuazione delle vaccinazioni nei termini e nei tempi previsti dal calendario vaccinale fruibile liberamente da tutti grazie al chiarissimo “Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale.

Si tratta di una impostazione necessaria a seguito del crollo delle coperture vaccinali sia a livello nazionale sia regionale. Tale impostazione permette a tutti di godere di uno dei più grandi diritti che lo sviluppo della medicina offre, l’immunità di comunità.

Rinviare l’applicazione della Legge 119/17 espone ad un grave danno i piccoli non vaccinati che vengono esposti al rischio di contrarre e diffondere malattie anche potenzialmente mortali e gravemente invalidanti. Chi consente questa deriva compie, a nostro parere, un grave gesto di irresponsabilità, causato dalla mancanza di cognizione dell’importanza della prevenzione (anche solo primaria).

Questo atteggiamento è fermamente condannato dal Movimento e da tutti i professionisti sanitari che, con entusiasmo e competenza, si adoperano per garantire le azioni migliori per la salute della persona e per il miglioramento del sistema sanitario.

Il Movimento “#NoiSiamoPronti” auspica, pertanto, un netto contrasto ad una decisione irrazionale e pericolosa che minerebbe la salute pubblica, del singolo e, in particolar modo, quella dei nostri piccoli concittadini.

Nel ringraziare per la certa attenzione, si inviano

Cordiali saluti

Dott.ssa Nicoletta Rizzato

Presidente Associazione Nazionale #NoiSiamoPronti

Lascia un commento

Shares