Breaking News

Usate i #SocialMedia per aggiornarvi? Siete medici o infermieri d’emergenza-urgenza e area critica? Rispondete a questa breve survey

Usate i #SocialMedia per aggiornarvi? Siete medici o infermieri d’emergenza-urgenza e area critica? Rispondete a questa breve survey e contribuite a delineare la realtà italiana!

I Social Media ci mantengono virtualmente connessi in ogni aspetto della nostra esistenza ed inevitabilmente anche la nostra vita professionale é coinvolta dal fenomeno in modo sempre più esteso. Questi strumenti ci offrono una enorme potenzialità di crescita e condivisione anche in ambito sanitario. Attraverso essi possiamo entrare in contatto con altri colleghi e discutere di argomenti inerenti la professione, discutere di best practices, condividere casi di particolare interesse/complessità ed imparare gli uni dagli altri.  Attraverso i Social Media è possibile rendere expertise e conoscenze disponibili a scopo didattico; molte risorse educative multimediali di ambito medico ed assistenziale di alta qualità ed accesso libero vengono sviluppate e disseminate proprio attraverso i Social Media, che in questi termini possono rappresentare un punto di riferimento per la formazione continua.

In che termini il fenomeno Social Media coinvolge medici ed infermieri italiani d’emergenza-urgenza ed area critica?

Abbiamo ideato una breve survey mirata a comprendere quanto e con che modalità i professionisti sanitari che lavorano in setting di emergenza-urgenza ed area critica utilizzino i social media (blog, pagine e gruppi Facebook, Twitter e altri strumenti) ai fini dell’aggiornamento professionale.
Nelle intenzioni, l’analisi alle risposte raccolte consentirà di delineare lo specifico della realtà italiana, permettendo eventualmente di confrontarla con altre realtà europee ed internazionali.

Il gruppo di studio è composto da studenti, medici ed infermieri che lavorano quotidianamente in reparti e servizi di emergenza e area critica e sono connessi dalla passione per i social media che utilizzano ampiamente con l’obiettivo di perseguire una formazione continua. L’ideatore della raccolta dati è Tommaso Scquizzato (@tscquizzato), studente di Medicina all’Università San Raffaele, e con lui collaborano attivamente al progetto Carlo D’Apuzzo (@empillsblog), Arianna Gazzato, Marta Velia Antonini (@FOAMecmo), Mario Rugna (@MEDEST118), Giuseppe Sfuncia (@Revivan75) e Carmine Della Vella (@AirwayGladiator).

Vi ringraziamo per il tempo che vorrete dedicare a rispondere con precisione ad una breve serie di semplici domande, ci vogliono meno di cinque minuti.

Questo il link:

bit.ly/2yiVXXI

#SoMe #FOAMed #FOANed #FOAMcc #AreaCritica #Emergenza

Testo realizzato da Tommaso Squizzato e Marta Velia Antonini.

Lascia un commento

Shares