Vai a…
#noisiamoprontisu Google+#noisiamopronti on YouTube#noisiamopronti on LinkedInRSS Feed

21 maggio 2018

DOCUMENTO PROGRAMMATICO

Roma, 3 febbraio 2018


Mozione di maggioranza votata in assemblea e modificata con i suggerimenti degli ambasciatori non presenti al congresso

 

 

 

 

Essere Professionisti Sanitari con competenze avanzate oggi significa:

 

  • Sostenere un sistema  di salute universale, solidaristico e unitario ma non senza condizioni quali il riconoscimento
  • Affermare la scelta del prendersi cura della popolazione facendo sì che questo avvenga in maniera corretta e completa con l’Infermiere e gli altri professionisti sanitari, poichè cardine ineludibile del SSN
  • Svolgere un ruolo insostituibile a fianco di altre professionalità, pari tra i pari, affermando di essere pienamente e da tempo all’altezza della propria Mission
  • Favorire l’evoluzione degli Infermieri e delle altre Professioni Sanitarie nel sistema salute e socio-sanitario, pubblico e privato, ed inserirli a pieno titolo e con pieno riconoscimento nei diversi livelli dell’articolazione organizzativa
  • Chiedere un reale impegno di tutte forze politiche, sindacali e professionali affinché venga tradotto in termini concreti e reali il fatto che oggi l’Infermiere, insieme alle altre Professioni Sanitarie, è una moderna figura professionale avanzata.

Sulla base di queste premesse, #noisiamopronti si impegna a chiedere in tutte le sedi competenti che:

  • L’Infermiere insieme alle altre Professioni Sanitarie sia Protagonista  di modelli organizzativi nuovi ed innovativi, partecipando attivamente in fase programmatica, di pianificazione, di attuazione, controllo, verifica e di riorganizzazione.
  • L’Infermiere insieme alle altre Professioni Sanitarie, sia interlocutore istituzionale ai tavoli di programmazione e gestione dei servizi sanitari e socio-sanitari a livello comunale/metropolitano, distrettuale, provinciale, regionale e nazionale.
  • Il ruolo economico contrattuale venga scorporato dal comparto Sanità e si proceda ad una ridefinizione completa dello stesso.
  • L’Infermiere insieme alle altre Professioni Sanitarie, con competenze perfezionate, esperte e specialistiche, cliniche, gestionali e di ricerca, acquisisca le medesime, anche con idonei percorsi universitari.
  • L’Infermiere insieme alle altre Professioni Sanitarie abbia un conseguente riconoscimento economico, giuridico e contrattuale.
  • L’anacronistico rapporto esclusivo nel SSN venga superato così come  il vincolo di esclusività, al fine di liberare importanti risorse professionali ed economiche per il Paese.
  • Vengano riconosciuti, in sede contrattuale, i percorsi post-laurea nelle aree specialistiche.

Per realizzare tale percorso si attiveranno  delle manifestazioni insieme ai cittadini. Lo sviluppo di questo progetto è ineludibile per questo Paese, al fine di renderlo una compiuta democrazia Europea capace di una risposta efficace ai bisogni di salute  della popolazione.

 

Interventi e azioni proposte dall’assemblea degli ambasciatori del Movimento:

  1. Il  movimento appoggerà tutte le spontanee candidature che i colleghi vorranno presentare per ogni carica elettiva in questo Paese, purchè in linea con i principi ispiratori del Movimento stesso.
  2. Il movimento sostiene e coinvolge la partecipazione attiva nei confronti del cittadino.
  3. Il movimento rafforza il concetto espresso nella Carta dei Valori in riferimento agli articoli 3 e 32 della Costituzione Italiana, con particolare attenzione al carico sociale delle donne.
  4. Il  movimento promuove e sostiene le iniziative a livello nazionale  e locale volte a promuovere e a far crescere la cultura Infermieristica e delle competenze specialistiche.
  5. Il movimento promuove e sostiene a tutti i livelli, iniziative volte a combattere le forme organizzative del lavoro che pongano il professionista Infermiere in una condizione lavorativa inidonea a far fronte in maniera funzionale al bisogno assistenziale del cittadino.

 

#noisiamopronti si impegna a prevedere una verifica periodica sugli interventi e azioni proposte e condivise in sede di assemblea.

 

Il Coordinamento Nazionale:

Pietro Giurdanella

Meris Fiamminghi

Antonio Fabretti

Giuseppe Fedele Di Maggio

Francesco Zaghini

Antonio Dell’Isola

Angelo Trotta

Angelo Palfrader

Michelina Baldi

Silvia Fortunato

Franca Macrì

Giuseppe Ferraggina

Simonetta Bruscia (in video chat)

Alessandro Patullo

Gaetano Liotta

Simone Pacetto (in video chat)

Nicoletta Rizzato

Sara Daglio (in video chat)

Letizia Tarasco (in video chat)

Pellegrino Coretti

Stefania Grisanti

Marco Bigherati

Carlo Alboreo

Michela Fantuzzi

Luan Desari in rappresentanza di Flavia Damiano

Beatrice Cherchi in rappresentanza di Lucio Testoni