Approfondimenti

Elezioni IPASVI Bari. La conferenza stampa di Germini

Brogli e schede truccate: caos al Collegio infermieri di Bari.

(Tratto dal sito La Repubblica Bari)

SCHEDE contraffatte e compilate con matite non copiative, accuse di brogli, esposti in procura e regolamenti che permettono a un presidente uscente di ricandidarsi e di ricoprire anche il ruolo di controllore delle votazioni.

No, non siamo in una delle ex repubbliche sovietiche dove la democrazia e le sue regole, soprattutto quelle relative alle votazioni, stentano a radicarsi. Tutto questo è avvenuto a Bari, per la precisione durante il rinnovo delle cariche del collegio provinciale dell’Ipasvi, la federazione che rappresenta gli infermieri. Solo a Bari si contano più di 8.600 iscritti.

Dal 30 settembre fino al 2 di ottobre scorso all’interno della sede del corso di laurea infermieristica dell’ospedale Di Venere di Carbonara, si sono svolte le elezioni per il rinnovo dei vertici. Tre le liste che si sono presentate: Cambiamo insieme, Cambiamo l’Ipasvi e Infermieri Per. Quest’ultima è la lista capeggiata dal presidente uscente, Saverio Andreula, che ha deciso di ricandidarsi anche questa volta. Si tratta del presidente più longevo del collegio, con vari mandati alle spalle. Le votazioni però sono cominciate subito male, a tal punto che già il 30 settembre scorso alcuni dei candidati hanno deciso di chiamare i carabinieri per denunciare presunte irregolarità.

Il fatto è che il presidente uscente, Andreula, sia anche presidente di seggio. «Un seggio composto da tre persone vicine al presidente» segnalano i candidati delle altre liste. Tutto regolare, è quanto prevedono le norme nazionali dell’Ipasvi. «Inoltre, per come è stato costituito il seggio — segnala Francesco Germini, candidato nella lista Cambiamo insieme — era difficile monitorare le operazioni di voto cui potevano assistere solo i membri della commissione».

Le votazioni sono andate avanti per due giorni. Ai seggi si sono recati più di duemila infermieri. Il peggio però si è verificato nel corso dell’ultima giornata di votazione. Anzi, in piena notte, quando durante lo spoglio sono state tirate fuori dalle urne alcune schede anomale. Tutte compilate dalla stessa unica mano, con la stessa grafia e con una matita non copiativa. Dopo un rapido conteggio sono state segnalate ben 54 schede di questo tipo, tutte riportanti il voto per il presidente uscente.

Francesco Germini

Il commento di Germini, uno degli sfidanti: «Le schede sono state annullate dal presidente solo a seguito di ripetute sollecitazioni dei vari soggetti presenti». L’unica certezza è che tutte le anomalie comparse nelle elezioni dei rappresentanti degli infermieri baresi sono finite in un esposto presentato alla Guardia di finanza. La vicenda sarà presto materia per la procura.

Leggi l’articolo intero LINK

Oggi, per descrivere i fatti accaduti si è tenuta la conferenza stampa di Francesco Germini, della lista Cambiamo insieme. Di seguito il video.

Redazione #noisiamopronti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: